Dagli archivi mensili:

Agosto 2009

"Scrivere da un momento di profondo dolore.

Stasera, io sono solo in Spagna. Mi sento persa. Un caro amico ha toccato molto antica ferita. Ho pensato che fosse una questione cancellato, un souvenir. Ma impostare il decoro, rieseguire lo script e brutti ricordi ti vengono ossessionante. Tu sei solo un guscio di noce su un oceano furioso.

Dove si trova la felicità in quei momenti?

Come può una persona che sta scrivendo sulla felicità e vivere ogni giorno può fare un profondo tuffo tale? Mi sento come una rana con gli occhi gonfi. Coldplay sta firmando canzoni malinconiche per me, solo per me. Lontano da tutti, io sono un'anima solitaria. Allora, dove è la felicità quando il mio cuore si sente che è stato lasciato sul ciglio della strada?

"Se mai senti trascurata

Se pensate che tutto è perduto

Sarò contando i miei demoni "

Non è la prima volta che gli stessi demoni bussare alla mia porta quindi qual è la strada da percorrere?

In primo luogo, vi era rabbia. Ci sono voluti più di me. Urlavo, camminando tutto. Potrei avere rotto tutto nel piatto. Rabbia, quello che una curiosa emozione. Rabbia come un sentimento di onnipotenza. Rabbia, riprendendo il controllo sulla materia quando si sta completamente perdendo esso.

In secondo luogo, vi era autocommiserazione. Perché, perché, perché proprio a me?

In terzo luogo, vi era la necessità di scappare. Quarto, quinto ... solo perché la situazione, la gente ha toccato un punto dolente. Ho pensato che tutto questo era molto indietro. Che sorpresa!

Ecco dove sta la felicità: la verità. Oh sì, vorrei poter essere più avanti sulla strada, ma ho ancora qualche lavoro incompiuto di prendersi cura di. Non ho nessuna idea su come ottenere questo oltre me, ma so che se io non cambio i miei metodi di coronamento, che risorgerà. E 'con un cuore gonfio che vorrei mi metterò in un luogo di pace per parlare con il mio amico. So che in questi momenti si può essere rapidamente superata da quella voce la sofferenza.

La felicità non può ignorare la sofferenza proprio come con quei ragazzi nella scuola giapponese .

Non posso nascondere o evitare. Ci sono luoghi, momenti in questa vita che mi fanno in discussione le fondamenta della mia felicità. Sembra così chiaro e facile e improvvisamente concetti sono in ombra dalle emozioni feroci. Ma anche allora posso ancora vedere la persona lucida entro che ora sta tornando a galla.

Una vita felice non è una vita senza dolore "

Le coincidenze giorno dopo cominciarono a bussare alla mia porta di nuovo come se la vita è stata occhiolino a me e una nuova porta si aprì. Ho imparato molto da quel momento di disperazione e di come la mente può concentrarsi su dettagli per abbinare con il vostro scenario interno. In un mondo in cui la comunicazione è una questione centrale, mi rendo conto che il mio si spegne nei momenti cruciali, solo per spingere me stesso nelle storie ricorrenti.

Ho voluto condividere quel momento perché la felicità sembra così ovvio per me, ma quel piccolo colpo mi ha ricordato che sarà sempre un processo continuo.

Immagine anteprima YouTube

comments } { 0 commenti }

Documentari sulla felicità

da Joanna su 13/08/2009

Un mio amico mi ha mandato un link a questo video:

Immagine anteprima YouTube
Dopo indagini (! Ok cliccando sul link), ho scoperto che questo video è parte di un progetto sulla felicità: cercatori di felicità. Si tratta di un documentario sulla felicità. È possibile guardare una serie di interviste QUI .

Ho voluto verificare se il progetto non era una propaganda religiosa o politica così ho indagato ulteriormente più (ok! Ho cercato su Google) e ho scoperto che ci sono stati diversi documentari sul tema del fare. Ad esempio, il fattore H- esplora la felicità attraverso gli occhi di Kayla, una bambina di nove anni.
Un altro progetto senza data o il video ha una interessante lista di intervistati.

Non vedo l'ora per la liberazione di tutti quei documentaries☺

comments } { 0 commenti }

Felicità e Ayurveda

da Joanna su 06/08/2009

Immagine anteprima YouTube

Ayurveda è spesso descritta come una scienza olistica di salute e felicità. Così sono andato per una settimana in un centro ayurvedico in Normandia di prendere una classe di massaggio. Ho seguito il stricktly, dieta ayurvedica vegetariana.

Il 5000 anno vecchio sistema indiano di medicina ci dice cosa mangiare, quando mangiare, come soggiornare e come comportarsi. Essa ci chiama ad una sorta di stile di vita che dovrebbe condurci a una vita migliore e una lunga vita.

L'Ayurveda descrive la natura di una vita felice e infelice (Sukhayu e Dukhayu):
- Sukhayu (Felice) è la vita con soddisfazione mentale e fisica, buona potenza del pensiero, forza fisica, corpo sano, la soddisfazione nella vita, energia.
- Dukhayu (infelice) è la vita piena di tensioni mentali, corpo malato, insoddisfazione nella vita.

Secondo l'Ayurveda, la felicità implica nutrire il nostro corpo e la mente con buon cibo e l'istruzione, divertenti relazioni sane con gli amici e la famiglia, ma anche nutrire la nostra anima con la giustizia. I Veda (testi sacri dell'induismo) dicono che si può raggiungere la felicità e la salute solo con la pratica spirituale.

comments } { 2 commenti }