T'as pris ta dosare de bonheur?

Felicità: il mio coniglietto di Pasqua

da Joanna on 13/04/2009

E 'successo tutto la Domenica di Pasqua.

Un sacco di miei amici sono andati in campagna, la montagna. Parigi sembra molto calmo. Le porte scorrevoli del mio studio sono spalancati sul giardino. Gli uccelli stanno cantando freneticamente. C'è quella dolce sensazione di semplicità estate in aria.

Comincio la giornata con un po 'di blog lettura. No ☺ pressione

Ho letto un post sul blog , o più precisamente, io ascolto un estratto radio di un uomo che urla la sua disperazione per il mondo. La crisi sta spingendo le persone a bordo dove le cose devono essere affrontate.
E 'iniziato un dibattito sulla crisi, le banche, il governo, la posizione francese nel mondo ... Si dice che l'altro è un idiota a pensare come lui. Il dibattito si sta scaldando. Quali sono le soluzioni alla crisi? C'è un altro sistema possibile?

E 'molto difficile avere una voce in questo mondo.

La mia voce per esempio a volte è in aumento e sento il mio sangue salire alla testa. «Non capisci? »« Perché è così testardo? »Poi mi sento sempre un po 'di vergogna. Perché ho bisogno di convincere quella persona? Cosa stavo puntando? Come ha contribuito ad un mondo migliore?

Ho viaggiato in questo mondo e incontrato un sacco di persone di diversa provenienza, religione, etnia, età, fortuna ... sono arrivato alla conclusione che comunque l'obiettivo posso cerco di essere, sarò sempre influenzato da TV, il mio entourage, le mie esperienze ... Il mio parere ha una forma ora e qui, avrà uno diverso domani e là, e aveva un altro ieri.
Come si può guardare la storia del mondo, la diversità delle persone e le credenze e pensare che è la verità di un mondo che cambia? Quindi sì, mi sento teso dopo una conversazione riscaldata perché so che stavo alimentando una parte di me che vuole essere ascoltato, che chiede il riconoscimento o il potere.

Può sembrare semplicistico, ma mi sento fuori (ah cercando di convincere nuovamente ☺)

A volte la gente sembra guardare a me come se fossi una bambina ingenua che non vuole affrontare questo mondo. Sento spesso la parola «utopista». Può essere. I miei pensieri sono il risultato di una esperienza.
La mia esperienza, anche se ora sembra un libro di fiabe di coricarsi, è stato molto ricco. Grazie alle mie ferite e il mio bisogno di capire, ho sperimentato doganali differenti, visioni, crede. Mi è piaciuto molto, ma ho anche preso completamente perso in esso. Qual è il valore di ciò che io credo, se io sono una somma di fattori, reazioni chimiche, la storia? Mi sentivo come un burattino nel mondo. Starving, uccidendo: è quella reale? Devo andare correre per aiutare lui o lei? Come potevo salvare nessuno se posso vedere la rabbia, la disperazione in me?

Ho scoperto che c'è un solo driver che mi posso fidare: la felicità. Ora vedo la disperazione, la sofferenza ma non mi scolo come una volta perché ho implementato la felicità nella mia vita e posso dare senza paura di perdere.

Dov'è la mia mente vedeva contraddizioni, ora si vede una via. La felicità è, per me, una disciplina. Imparo a lasciar andare le cose che stavo cercando di aggrapparsi. Sto cercando nuovi modi e il mio unico barometro è la felicità. Ora avrei dovuto definire la felicità.
Questo è quello che voglio fare con questo blog. Esplorare la scienza, affari, religione, i sentimenti, la psicologia ... per arrivare a capire quello che vivo. È essere felice un processo mentale?

Mentre stavo rispondendo sul blog di Korben posto cercando di scrivere la mia visione di economia e di come potrebbe essere più concentrati sulla felicità umana, due couchsurfers Sto ospitando stasera è arrivato. Richard mi ha portato in poche parole quello che stavo cercando di esprimere. Fa parte di una nuova generazione di imprenditori che hanno un obiettivo diverso.

Quindi ecco una piccola intervista che abbiamo fatto in giardino su di lui, socksforhappypeople ei loro valori. Affari, come può essere redditizio e contribuire alla felicità è un tema che svilupperò più avanti. Mi auguro che l'azienda crescerà di vedere come questi valori si evolvono. Così Rich, vediamoci di nuovo per vedere se la felicità può essere sostenuta in un ambiente aziendale.

Socksforhappypeople da Joanna Quélen su Vimeo .

E 'utopista o megalomane per parlare di felicità e neanche la pena, a pensare che la comprensione potrebbe cambiare il mondo? Esploriamo.

Essere socievole, trova!

comments… add one now } {0 commenti ... aggiungere uno ora }

Lascia un tuo commento

È possibile utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>